info@amicidimontecatini.it

 “RICCARDO SENSI SINDACO”.

SICUREZZA TOLLERANZA ZERO

Con Bellandi gli ultimi 5 anni sono stati i peggiori di sempre

Hanno sprecato 7 Milioni di Euro dei cittadini

 Il progetto per il futuro di Montecatini Terme

Cari Amici,

vogliamo spiegarvi i motivi che spingono dei semplici commercianti, normali cittadini a scegliere una strada che non gli appartiene.
LA POLITICA !
L’arrivo della sinistra 5 anni fa al governo cittadino, poteva essere un occasione per dimostrare come visioni diverse avessero possibilita’
di affermarsi.
Quell’occasione e’ stata vanificata nel tempo dalla mancanza di risultati e dall’assenza di un progetto di rilancio cittadino.

Anzi, la giunta Bellandi non ha dato seguito al programma elettorale, non ha mantenuto le promesse e non è stata capace nemmeno di dare continuita’ a progetti gia’ avviati che in collaborazione con gli Enti Regione e Provincia avrebbero potuto tranquillamente essere realizzati.
Non e’ stata neanche una questione di soldi. Infatti sono stati sprecati oltre 7 milioni di euro in attivita’ non prioritarie.
Insomma a Montecatini, sono proprio le Terme la priorita’, che devono assolutamente essere rilanciate come volano economico.
Solo in seguito si potranno organizzare eventi per mantenere alta l’attenzione sulla citta’.

Amici di Montecatini, ha negli anni chiesto ed offerto collaborazione al Sindaco Bellandi, senza ricevere alcuna risposta.
Ci siamo chiesti il perche’ ! Probabilmente erano prevenuti nei nostri confronti, e con ferocia ci hanno osteggiato e danneggiato.

Ci hanno isolati ed abbiamo visto che nella stanza dei bottoni venivano assunte decisioni che andavano contro le esigenze del mondo dei commercianti.
Vogliamo rappresentare il commercio cittadino e con la forza delle idee, essere di supporto per realizzare un progetto di tutto il sistema città da concertare e sviluppare, con obbiettivi a breve-medio-lungo termine.

Ci muove l’istinto di SOPRAVVIVENZA. 

Scusate il termine forte, ma questa è la realtà di chi lavora o da lavoro in citta’.

Cio’ è diventato difficile in Italia, impossibile a Montecatini Terme.

Viviamo in una città che negli anni ha perso la propria identità, facendo di tutto un pò.
Una città dove intravedere un futuro è impossibile, dove hanno chiuso negozi, alberghi e bar storici.

Gli ultimi 5 anni sono stati i peggiori di sempre e l’amministrazione Bellandi è responsabile.

Cari amici,non esiste crisi in una città’ del benessere se la stessa e’ all’avanguardia , ma noi non siamo leader in nessun settore.

Direte che siamo critici, direte che siamo di parte, ma noi affermiamo: non siamo ciechi.

La realtà è sotto gli occhi di tutti, sono stati sprecati 7 milioni di euro, dei soldi dei cittadini.

Le Miss, le biciclette e i pavimenti del centro sono state anteposti alle Terme moribonde.

Si doveva investire bene seguendo le priorità e non le passioni della giunta.

Questo non e’ accaduto e quindi auspichiamo nell’ alternanza, appoggiando “Riccardo Sensi Sindaco”.

Vogliamo un progetto MONTECATINI TERME di evoluzione urbana.

Vogliamo un Sindaco capace, dinamico,aperto al dialogo, che creda nel lavoro di squadra, e non isoli commercianti o categorie .
Un Sindaco di tutti che sia in grado di rilanciare il territorio che oggettivamente sta degradando e che sappia coinvolgere ed attrarre investitori.

I nostri canditati

  • Daniele Tonfoni
    Daniele TonfoniCandidato
    • Claudia Barbera
      Claudia BarberaCandidato
      • Alessio Nelli
        Alessio NelliCandidato
        • Massimiliano Sichi
          Massimiliano SichiCandidato
          • Ivano Pisano
            Ivano PisanoCandidato
            • Carlo Gabadoni
              Carlo GabadoniCandidato
              • Cinzia Russo
                Cinzia RussoCandidato
                • Michele Guiaro
                  Michele GuiaroCandidato
                  • Roberta Giorgi
                    Roberta GiorgiCandidato
                    • Cristiana Sgherri
                      Cristiana SgherriCandidato
                      • Gionni Tisci
                        Gionni TisciCandidato
                        • Ilaria Paris
                          Ilaria ParisCandidato
                          • Andrea Bonvicini
                            Andrea BonviciniCandidato
                            • Anna Laura Bettini
                              Anna Laura BettiniCandidato
                              • Fabio Irmeni
                                Fabio IrmeniCandidato

                                logo_pulito

                                SHOPPING

                                Per facilitare lo Shopping, è importante che la clientela possa accedere e parcheggiare facilmente in città. 

                                Gli orari delle attività saranno sincronizzati alla domanda, dovranno essere organizzate iniziative settimanali di qualità capaci di attrarre flussi con promozioni di singoli prodotti, le attività dovranno esser visibili su di un portale cittadino o App.

                                Dovranno essere individuati 2 periodi dell’anno dedicati al Fashion e al Food, in sinergia con le associazioni albergatori.

                                Quanto sopra per attrarre e intrattenere turisti stranieri all’interno dello Shopping Centre, Matteotti/Roma/Via Don Minzoni/Verdi/Grocco.

                                Per fare ciò occorre una serie di interventi a breve per avvicinare coloro i quali si sono disaffezionati, con iniziative tipo:

                                - Biglietto di cortesia

                                -Tariffe dei parcheggi competitive

                                -Sicurezza per i clienti e per i gestori delle attività, attraverso security, che collabori con le forze dell’ordine al fine di raggiungere tolleranza zero contro venditori abusivi, bivacchi di zingari e accattoni.

                                Pertanto sia l’arredo che le pavimentazioni che il sistema della sosta devono essere tali da far sì che si possano vivere gli spazi delle vie centrali come una piazza nei giorni di chiusura del traffico e come una strada negli altri. in tal senso è ottimale l’adozione di una pavimentazione ad un unico livello tra i marciapiedi e la carsia carrabile delegando a dissuasori la protezione delle zone pedonali. E’ necessario adottare un nuovo sistema di arredo urbano completo ed integrato oltre ad un nuovo sistema di illuminazione moderno e funzionale e ad una regolamentazione delle insegne e degli interventi sulle aree pubbliche (gazebi).

                                In una città moderna i bagni pubblici devono essere aperti, decorosi e fortemente d’immagine e gestiti da soggetti terzi anche a pagamento, sia in centro che nelle stazioni.

                                Non c’è shopping senza negozi e senza di essi avanza il degrado, quindi dovrà essere promosso un piano d’emergenza sul commercio, con l’obbiettivo di dare vita alle attività chiuse, anche attraverso un piano di indirizzo in base alle esigenze e tendenze.

                                Alcune zone della città dovranno essere a  tema, pensiamo alla zona del mercato coperto, dove le produzioni tipiche toscane hanno forte attrattività, pensiamo a P.zza Cesare Battisti non come parcheggio ma come area per la presentazione wine e food, sotto strutture di qualità costruite ad hoc.

                                Pensiamo che la zona Kursaal  necessiti di indirizzi tematici da individuare.

                                E’ importante dare nuova vita alle zone cittadine con flussi di clientela.

                                Riportiamo gente a Montecatini, molti quartieri sono deserti.
                                TURISTI E NON ANCHE  PROVENIENTI DALL’HINTERLAND ATTRATTI DA INIZIATIVE  DI LIVELLO.

                                E’ importante il calendario mensile delle iniziative a disposizione già’ all’inizio di ogni anno, dove, i clienti potranno fidelizzarsi, conoscendo i programmi del sistema città’, attraverso i Social Network gestiti professionalmente.

                                Intrattenimento e ristorazione

                                In un sistema turistico all’avanguardia ricoprono una grande importanza il mondo della ristorazione e dell’intrattenimento, i nostri ospiti richiedono una città con un offerta completa e ampia anche di ristoranti di qualità, poichè wine e food sono nel cuore della Toscana e ricropono forte attrazione per clienti stranieri, il Presidente Obama viene in Italia e desira il cibo italiano.

                                I nostri clienti e i loro figli desiderano locali moderni di intrattenimento, dove poter trascorrere serate in compagnia bevendo un drink o ascoltando musica e far ritorno nel proprio albergo o nella propria abitazione in totale sicurezza.

                                Occorrono politiche di salvaguardia e incentivazione di tali settori, secondo un programma specifico da inserire nel progetto del sistema città.

                                Infatti vanno individuate aree da indirizzare e regole da rispettare nell’interesse di tutti.

                                LE TERME

                                La zona centrale è costellata da numerose e vaste aree occupate da stabilmenti termali o da strutture al servizio di questi. Molte di queste strutture sono al momento chiuse, sotto utilizzate, o comunque in attesa di una riqualificazione.

                                Occorre completare il progetto con principi di economicità e d attrattività, secondo studi aggiornati di Marketing turistico.

                                Gli investimenti dovranno essere orientati verso le manutenzioni urgenti per offrire nell’immediato un prodotto di sufficiente “appeal”.

                                Gli stabilimenti da coinvolgere sono: Tettuccio/Leopoldine/Salute/Excelsior.

                                Il futuro Sindaco dovrà rendere appetibili agli investitori, (con le dovute garanzie) il progetto termale cittadino, che dovrà essere attualizzato secondo i principi di spending review. E’ impensabile in futuro una gestione pubblica, così come concepita oggi.

                                Riteniamo che debbano essere sfatati alcuni dogmi e che l’acqua termale possa essere utilizzata nelle strutture alberghiere di qualità .

                                PARCHEGGI

                                L’accessibilità al centro commerciale naturale di Montecatini dovrà essere facile e di qualità.

                                Non esistono parcheggi pensati e creati a servizio delle attività commerciali.

                                Il “Progetto città nuova” toglie dai 300 ai 400 posti auto in Centro.

                                I parcheggi dovranno avere delle caratteristiche di sicurezza, comodità ed essere di alto livello, pensiamo di non essere inferiori a una città come Montecarlo (Monaco).

                                Il parcheggio è il primo biglietto da visita. L’ubicazione dovrà essere centrale  ed essere facilmente raggiungibile.

                                Le aree fondamentali da riprogettare  a parcheggio sono: P.zza XX Settembre / Lazzi e monumento ai caduti, di fronte al Comune.

                                Altri parcheggi potranno essere realizzati in un secondo tempo in base alla crescita e al maggiore afflusso che auspichiamo per il futuro.

                                Altri potranno essere implementati o raddoppiati (es. Via Marconi)

                                Abbiamo individuato aree strategiche, dove prevedere parcheggi monopiano interrati.

                                Si tratta di idee progettuali preliminari, che necessitano di attente verifiche riguardanti l’ impatto sul tessuto commerciale circostante, i costi e il numero di vetture che ci prefiggiamo di accogliere, a servizio di residenti e fruitori giornalieri esterni.

                                In P.zza XX Settembre e monumento ai caduti i posti disponibili sono circa 300, ma dovranno essere anche valutati interventi multipiano che aumentino la capienza , dopo attente analisi del sottosuolo. (Vedi schede progetti).

                                Caratteristiche generali dei parcheggi:

                                • In posizione comoda
                                • Accessibile, accessoriato e controllato.
                                • Si paga dopo la sosta e in proporzione ad essa (non si rischia la multa)
                                • Nel caso di parcheggi interrati, gli interventi comportano un miglioramento dell’arredo urbano quando non addirittura il recupero di spazi pubblici in superficie o la riqualificazione di nuove piazze.
                                • Liberano gli stalli lungo le vie centrali favorendo la sosta breve/carico-scarico, anche a servizio degli alberghi.
                                • Dovranno essere coinvolti soggetti privati alla costruzione ed alla gestione dei parcheggi , soprattutto di quelli interrati  .

                                IMPIANTI SPORTIVI

                                Lo sport riveste un ruolo di grande importanza sia per l’immagine di una città del benessere, sia per la salute e la formazione della popolazione residente. Sarebbe dunque necessaria la realizzazione di un sistema di infrastrutture sportive efficiente e all’avanguardia, in modo da poter ospitare eventi di ogni tipo oltre a fornire un offerta di qualità che incentivi lo sviluppo delle realtà locali. La dotazione di impianti è ricca, ma questi necessitano in larga parte di interventi di manutenzione, sviluppo e ammodernamento. Altre discipline non trovano spazio negli impianti cittadini.

                                Una città dove calcio e basket sono gli sport principali e dove il nuoto e la pallavolo possono essere svolti in contenitori di miglior livello.

                                Anche l’Ippodromo e’ una struttura di grande livello, da valorizzare nonostante la crisi nazionale del settore.

                                L’area Palavinci può essere dotata di un 3° campo coperto quando attualmente è un semplice playground.

                                Il ruolo dell’amministrazione dovrà essere attivo nelle ristrutturazioni e nell’appoggio alle società sportive.

                                (Vedi in maniera piu’ ampia e dettagliata Progetto “Montecatini Terme Città dello Sport” a firma Andrea Luchi)

                                Inoltre lo sport all’aria aperta riveste enorme importanza, la pineta dovrà ritagliarsi “una piattaforma” dedicata allo sport.

                                Un punto di partenza per trekking, percorsi Vita, cicloturismo, podismo, risveglio muscolare dove di volta in volta, istruttori di base o campioni accompagneranno in orari stabiliti, atleti, cittadini e turisti.

                                Evoluzione urbana

                                Priorità 2

                                Attualmente non prioritario

                                Priorità 1

                                Priorità 1